AC.MO
Vai al product finder

Acque reflue

  • Collettamento acque reflue

    Prodotti secondo DIN, AWWA, AS, JIS. Prima che le acque reflue vengano scartate (in corsi, torrenti, fiumi o mare) bisogna assicurarsi che la legislazione locale venga rispettata, con attenzione alle specifiche per lo smaltimento delle sostanze chimiche pericolose nell'ambiente. Nei Paesi dell'UE, ogni impianto di trattamento acque reflue è obbligato a documentare le sostanze pericolose all'interno delle acque di scarto.

  • Raccolta acque reflue

    Prodotti secondo DIN, BS, AWWA, AS, JIS. La raccolta delle acque reflue viene effettuata normalmente attraverso strumenti di gravità dalle unità domestiche e/o industriali, dove l'acqua viene pompata prima in stazioni intermedie, per poi arrivare negli impianti di raccolta. Anche l'acqua piovana viene raccolta in drenaggi e pompata in stazioni dedicate oppure in cisterne per poi essere mischiata, in un secondo momento, con le acque reflue. In ogni caso, in diverse aree l'acqua piovana e le acque reflue viaggiano separatamente e vengono condotte agli impianti attraverso tubazioni separate tra loro: questo perchè la quantità di acqua piovana non può essere prevista.

  • Trattamento acque reflue

    Prodotti secondo DIN, BS, AWWA, AS, JIS. Negli impianto di trattamento acque reflue, si procede all'eliminazione di grassi e sabbia attraverso sistemi di filtraggio per assicurarsi che gli strumenti utilizzati nelle fasi successive non vengano danneggiati. Le acque di scarto vengono pulite in diverse fasi, nelle quali i fanghi vengono separati e spesso riutilizzati nella produzione di biogas, a volte localmente a volte attraverso il trasporti negli impianti centrali dedicati.